Master

Limen (oltre i limiti del sapere)
La voglia di superare una soglia: quella della competenza superiore. La partecipazione a questo master, non si compra e basta; la si conquista perché è a discrezione personale di Lucia. Lucia ha un bisogno costante di comunicare e condividere le sue intuizioni, le sue elaborazioni concettuali e interpretative.

Proprio per questo, nel percorso del Metodo, vengono istituiti degli incontri con alcuni operatori scelti di volta in volta da Lucia, per dare spazio al libero pensiero di una donna che ha scelto di dedicare una vita intera al lavoro in modo originale e coraggioso.

Originale e coraggioso come il suo amore per le colleghe, quelle di ieri, quelle di oggi e quelle di domani.

Vantaggi

Perché è un’esperienza profonda, in termini professionali e personali. Un evento che lascerà un segno tangibile nella professione ed un ricordo incancellabile nella memoria.
Workshop di valutazione
Una sessione teorico-pratica di due giorni
Durante la frequentazione dei vari corsi del Metodo vengono acquisite numerose informazioni che permettono ad un operatore di applicare tecniche manualistiche appropriate, di tradurre il significato di un disagio o di una sintomatologia, di adoperare tutti gli strumenti interpretativi e tecnici per offrire trattamenti mirati ed efficaci.
A volte, nel marasma di nozioni, si fa largo l’insicurezza o la paura di non essere capaci di usare il metodo con la giusta meticolosità e precisione, oppure il credere di non essere capaci di interpretare e attuare il metodo stesso.
In questa sezione didattica Elena vi accompagnerà passo passo nel cuore diagnostico e applicativo del Metodoluciatoricianci, con un laboratorio di anamnesi e visioni specifiche riguardo a tutti i corsi che l’operatore ha acquisito nel corso del suo cammino didattico del Metodo.
Tale esperienza garantisce la dimestichezza nell’utilizzo di tutti gli strumenti operativi riducendo ai minimi termini le insicurezze fisiologiche che ci sono nel lavorare con un sistema così coinvolgente.

Contenuti

Valutazione interpretativa sul piede di:
codici, storture, sfumature, adattamenti, rinunce, ghiandole, polpastrelli, tessuti plantari, tutte le chiavi di lettura del piede.

Valutazione interpretativa sul corpo delle aree in cui si manifesta il disagio o la sintomatologia:
-perché davanti
-perché dietro
-perché a destra
-perché a sinistra
-perché in alto
-perché al centro
-perché in basso
-perché fuori
-perché dentro

-Da dove si comincia a fare un’anamnesi. -
-Come si uniscono i messaggi sul piede e sul corpo e come di conseguenza vengono trattati.
-Cosa bisogna dire e cosa no.
-Come strutturare una scheda di lavoro.
-Laboratorio di anamnesi piede e corpo.


LA FREQUENTAZIONE DI QUESTO CORSO E’ POSSIBILE SOLO SU INVITO DI ELENA.